Forum sul bonsai
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 Un biancospino da recuperare

Andare in basso 
AutoreMessaggio
gutemberg

avatar

Messaggi : 233
Data d'iscrizione : 29.05.13
Età : 69
Località : Ferrara

MessaggioTitolo: Un biancospino da recuperare   Lun 20 Lug 2015 - 14:31

E' la storia del mio biancospino bonsai che ha avuto qualche difficoltà: ora vi racconto, lo acquistai nella primavera inoltrata del 2001 come prebonsai da un noto venditore di Reggio Emilia, come vedete nella foto ancora nel suo vasone di plastica nera,  praticamente era piantato soltanto in pomice.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Io a quei tempi non adoperavo come adesso pomice e lapillo 80 e 20 ma bensì quando andava bene era un 50 e 50. Sta di fatto che l'anno dopo persi con mia grande sorpresa e si seccò tutta la parte destra. Comunque lo rinvasai e ne venne fuori una semi cascata eravamo al 2002.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Il biancospino è una bella pianta generosa, cominciai a sbiancare parte della pianta che si era seccata e nel giro di pochi anni riuscii a fare un discreto bonsai.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Siamo nel 2007 il bonsai praticamente era diventato una cascata in primavera si riempiva di fiorellini bianchi, prima nella parte inferiore e nel giro di pochi anni anche nella parte superiore, e in autunno le bacche di colore rosso facevano del bonsai uno spettacolo.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Lo scorso anno in primavera mi accorsi che da qualche rametto che avevo tagliato per dargli la giusta forma usciva un liquido appicicaticcio. La cosa mi preoccupò molto, qualche ramo si seccava, praticamente necrotizzavano, feci qualche ricerca su internet e parlando del problema con gli amici del club, mi resi conto che la pianta aveva preso la malattia del "colpo di fuoco" di cui sono molto soggette le rosacee. Corsi ai ripari, su internet e dal presidente del club consigliarono che l'unico farmaco che poteva in qualche misura combattere la malattia era munirsi di antibiotici soprattutto la streptomicina, la trovai in un negozio di veterinaria, il farmaco viene usato per combattere le varie malattie dei vitelli. La inondai e si vede dalla foto di questo farmaco sia per via fogliare che per quella radicale.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Siamo ad agosto 2010 parecchi rami li tagliai anche per non propagare la malattia ad altri bonsai. Come vedete dalla foto dal bonsai spuntò un germoglio che poi divennero 2, e con la speranza che potessero irrobustirsi arrivò l'autunno, il bonsai precocemente perse le foglie e affrontò l'inverno sicuramente un  po' stressato, e mi auguravo che nella primavera successiva in qualche maniera riuscisse a sopravvivere.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

In primavera di quest'anno il bonsai germogliò soltanto dalla parte inferiore come vedete dalla foto,

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

in compenso i 2 germogli sembravano in grande forma. Presi la decisione di tagliare il tronco della cascata, e di rifare il bonsai con un surreale doppio tronco che va contro ai canoni di questo stile.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

E per finire, le regole che impongono i vari stili bonsai cerco di seguirli il più possibile, ma vi devo confessare che io mi innamoro della pianta, e che alla fine deve piacere a me e se fare bonsai non è così, che piacere è? Un saluto a tutti. Ciao
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
cacino



Messaggi : 210
Data d'iscrizione : 19.04.13
Età : 42
Località : Artena rm

MessaggioTitolo: Re: Un biancospino da recuperare   Mar 21 Lug 2015 - 14:02

Che peccato Luciano!!!!!
Stava diventando veramente bello!!!! Deve essere frustrante perdere tanti anni di lavoro!!
Per fortuna però la pianta non è morta e con le tue conoscenze e la tua esperienza saprai ridarle slancio.
Una cosa simile mi è capitata con un prunus a primavera invece di ripartire ha cominciato a emettere un fluido appiccicoso e rossiccio dai rami che avevo legato e pian piano ha cominciato a seccare del tutto, potrebbe essere lo stesso problema?
Un saluto giulio
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
gutemberg

avatar

Messaggi : 233
Data d'iscrizione : 29.05.13
Età : 69
Località : Ferrara

MessaggioTitolo: Re: Un biancospino da recuperare   Mar 21 Lug 2015 - 14:21

Penso proprio di si Giulio come dicevo colpisce soprattutto le rosacee, bisogna fare attenzione e quando capita bisogna allontanare la pianta malata da quelle sane per evitare il contagio.
Poi per il mio biancospino ora è in discrete condizione, non è la fine del mondo ma vive metto una foto di come è adesso. un saluto ciao
Luciano
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Luigi510
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 176
Data d'iscrizione : 26.07.12
Età : 28
Località : Napoli

MessaggioTitolo: Re: Un biancospino da recuperare   Mar 21 Lug 2015 - 21:55

il biancospino è forse la mia essenza preferita, ne ho persi 2 una paio di anni fa proprio per il colpo di fuoco(insieme a 3 roverelle,un olivo, un castagno), davvero un peccato perdere tutto quel lavoro fatto, ma alla fine il bello del bonsai è anche questo, una pianta non è mai davvero "finita", hai anche abbandonato lo stile a due tronchi per un eretto informale direi...ora si che ha ancora tanta strada da fare Very Happy
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
gutemberg

avatar

Messaggi : 233
Data d'iscrizione : 29.05.13
Età : 69
Località : Ferrara

MessaggioTitolo: Re: Un biancospino da recuperare   Mar 21 Lug 2015 - 22:30

Tantissima strada dovrà fare questa pianta per diventare qualcosa di interessante, ed è probabile che non ci arrivi neanche. Ciao
Luciano
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Luigi510
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 176
Data d'iscrizione : 26.07.12
Età : 28
Località : Napoli

MessaggioTitolo: Re: Un biancospino da recuperare   Mar 21 Lug 2015 - 22:34

vedendo le tue piante qualcosa di buono ci uscirà sicuramente, forse ora è uno stile più naturale per l'essenza, prima aveva un aspetto più da conifero a mio avviso, anche se ce ne sono tanti di biancospini su siepi e dirupi che prendono la forma a cascata...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Un biancospino da recuperare   

Torna in alto Andare in basso
 
Un biancospino da recuperare
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» recuperare tenda
» Olmetto da recuperare
» grucce personalizzate
» Tela anti lucido
» Errori irreparabili da evitare assolutamente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
bonsai-up :: Arte Bonsai :: Top-Class-
Vai verso: