Forum sul bonsai
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 UN FICO NATO PER CASO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
gutemberg

avatar

Messaggi : 233
Data d'iscrizione : 29.05.13
Età : 68
Località : Ferrara

MessaggioTitolo: UN FICO NATO PER CASO   Gio 23 Lug 2015 - 22:32

La storia di questo fico dell'agosto 2012 nato per caso in un vaso nel mio giardino, figlio di una pianta distante una trentina di metri.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

tolto dal vaso e rinvasato ne uscì praticamente un 3 tronchi a mio parere carino,

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

impegnatomi in una buona coltivazione, dopo un anno, mi viene l'idea di metterlo su una roccia, mai fatto questa cosa, allora l'ho preso impachettato per bene le sue radici e lo rinvasato marzo 2014

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

le ultime due foto sono praticamente di pochi mesi fa, il prossimo rinvaso che farò probabilmente la prossima primavera, lo metterò in vaso bonsai.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cacino



Messaggi : 210
Data d'iscrizione : 19.04.13
Età : 41
Località : Artena rm

MessaggioTitolo: Re: UN FICO NATO PER CASO   Ven 24 Lug 2015 - 9:41

Che dire Luciano, riesci sempre a tirare fuori il meglio da piante all'apparenza poco interessanti, bravissimo.
Un saluto giulio
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Luigi510
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 176
Data d'iscrizione : 26.07.12
Età : 27
Località : Napoli

MessaggioTitolo: Re: UN FICO NATO PER CASO   Ven 24 Lug 2015 - 16:01

molto carino, essenza abbastanza "complicata" il carica, foglie grandi e internodi lunghi, sono alte uguali i due tronchi di sinistra o pensi di accorciarne uno e fare un padre-madre-figlio?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
andrelai



Messaggi : 124
Data d'iscrizione : 22.03.13
Località : prov.cagliari

MessaggioTitolo: Re: UN FICO NATO PER CASO   Ven 24 Lug 2015 - 19:00

lavorazione molto interessante. le radici sembrano ben integrate nella roccia.
anche io sto coltivando alcune piante di fico e una è nata da seme nel 2013 e devo dire che se ben coltivate e nel clima giusto ingrossano molto rapidamente. penso però che abbiano la tendenza a formare ramificazioni molto tozze cioè prive di leggerezza e quindi vadano potate abbastanza spesso x ottenere i giusti cambi di diametro.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Luigi510
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 176
Data d'iscrizione : 26.07.12
Età : 27
Località : Napoli

MessaggioTitolo: Re: UN FICO NATO PER CASO   Ven 24 Lug 2015 - 21:33

attenzione ai ritiri di linfa però!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
gutemberg

avatar

Messaggi : 233
Data d'iscrizione : 29.05.13
Età : 68
Località : Ferrara

MessaggioTitolo: Re: UN FICO NATO PER CASO   Ven 24 Lug 2015 - 22:20

Caro Luigi per adesso li tengo tutti e 3 i tronchi in futuro vedrò cosa fare, il tronco di profondità è un po più alto di quello di sinistra, la mia intenzione sarebbe quello di fare 3 altezze diverse. Cerco di farlo ramificare il più possibile potandolo spesso come dice Andrea, le foglie quando ingrandiscono più del necessario le taglio subito, e applico anche un paio di defogliazioni nell'arco vegetativo di un anno, si riesce all'80/90% ad avere foglie non troppo grandi. Pianta generosa e instancabile, la leggerezza dei rami in questo tipo di piante è quasi impossibile realizzarla. Un saluto a tutti.
Luciano
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Luigi510
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 176
Data d'iscrizione : 26.07.12
Età : 27
Località : Napoli

MessaggioTitolo: Re: UN FICO NATO PER CASO   Sab 25 Lug 2015 - 0:50

sisi, è un essenza che conosco abbastanza bene, l'ho tenuta per 4 anni circa per poi perderla insieme alle altre piante, comunque quoto lo stile a 3 tronchi con diverse altezze Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
sabina



Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 13.09.13
Età : 35
Località : Valperga (TO)

MessaggioTitolo: Re: UN FICO NATO PER CASO   Sab 10 Ott 2015 - 0:36

Weee ma che bel piantozzo!!
Questo me lo ero perso!!!!
Parli di ramificazione leggera...
Il trocco c'è ma non si vede...
Considera che per far un buono shoin ci vanno dai 10/15 anni di cure quasi maniacali, direi!!
Considerando i diametri dei rami, che si allargano velocemente, è estremamente complicato creare una ramificazione sottile ma non impossibile, parlando di una pianta in costruzione, la defogliazione parziale e totale serve a poco, devi eliminare quasii tutto il germoglio nuovo dell'anno al primo internodo, lasciando 1/1,5 cm di moncone per evitare i ritiri di linfa, tenere costantemente pinzati tutti gli apici, poca acqua e tantissimo sole!!

Vi svelo un segreto!!
In autunno, una 15ina di giorni dopo la caduta completa delle foglie, si eliminano tutte le gemme apicali su tutti i rami, strappandole con le dite, niente forbici!!
In primavera, la pianta, darà una grossa spinta alle gemmee rimaste!!
Il fico a predominanza apicale, eliminando gli apici, tutte le energie della pianta si distribuiscono alle gemme restanti!!
Quando queste saranno belle gonfie, ma prima che cominciano a distinguersi le foglioline, si eliminano tutte, bisogna lasciare la pianta completamente priva di gemmee, il risultato sarà nuovi germogli ovunque!!
Si lascianl sviluppare fino ad aver un paio di foglie comple te, si selezionano i germogli che non servono e si pizzicano gli apici!!
Il fico continuerà a produrre gemme ovunque per il resto della stagione e si lascieranno crescere solo quellee che servono, sempre cimando gli apici!!
Avrai molto rami sottili, movimentati naturalmente dall'effetto delle nuove crescite e foglie miniaturizzate senza il bisogno della defogliazione!!
Posto la foto del mio!!
Dimensioni ben più grandi del tuo...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
sabina



Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 13.09.13
Età : 35
Località : Valperga (TO)

MessaggioTitolo: Re: UN FICO NATO PER CASO   Sab 10 Ott 2015 - 0:39

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
sabina



Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 13.09.13
Età : 35
Località : Valperga (TO)

MessaggioTitolo: Re: UN FICO NATO PER CASO   Sab 10 Ott 2015 - 0:41

Per ora non stò applicando la tecnica maniacalmente perchè ho bisogno di far aumentare i diametri ma, in primavera, vi mostrerò come reagisce la piantaa allaa tecnica descritta sopra!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
gutemberg

avatar

Messaggi : 233
Data d'iscrizione : 29.05.13
Età : 68
Località : Ferrara

MessaggioTitolo: Re: UN FICO NATO PER CASO   Sab 10 Ott 2015 - 13:08

Gino quello di togliere le gemme apicali già lo faccio, ed il sistema giusto per aumentare la ramificazione nel fico nostrano, io la defogliazione la faccio sempre anche nell'anno del rinvaso, e nel tempo sicuramente le foglie rimangono abbastanza piccole.
Il tuo fico immagino uno stile eretto formale perda un po di conicità o no?
Luciano
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
sabina



Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 13.09.13
Età : 35
Località : Valperga (TO)

MessaggioTitolo: Re: UN FICO NATO PER CASO   Sab 10 Ott 2015 - 14:08

Direi che perde troppa conicità!!
È una pianta che stava in una fioriera, quando stavo a Torino, di un mio vicino...
Voleva buttarla!
La teneva dietro il muro di cinta condiminiale, aveva tre steli lunghi 2metri e più....
Tagliata bassa, ridotto tantissimo le radici e messa in vaso....

Diciamo che la coltivo perché mi sarebbe dispiaciuto vederla a pezzi in un cassonetto, per ampliare il bagaglio di esperienza su essenze diverse va più che bene!!
Chissà, se un giorno mi stufo di questo esemplare o lo regaalo a qualcuno o lo pianto in giardino!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Luigi510
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 176
Data d'iscrizione : 26.07.12
Età : 27
Località : Napoli

MessaggioTitolo: Re: UN FICO NATO PER CASO   Sab 10 Ott 2015 - 15:02

non è male neanche la tua GIno, certo il tronco è troppo cilindrico e i 4/5 apici non si possono vedere, se sbiluppi bene la parte sinistra il tronco attuale lo lavorerei come secco
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
sabina



Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 13.09.13
Età : 35
Località : Valperga (TO)

MessaggioTitolo: Re: UN FICO NATO PER CASO   Sab 10 Ott 2015 - 17:13

Ci hai preso in pieno Luigi, l'idea è proprio quella, già in basso a destra ho un grosso moncone, nascosto dietro le foglie dalla parte del ciuccio!!!
In tanto lascio crescere, mi diverto con la filatura e sperimento!!
Ma la figura finale sarà di una pianta sbilanciata a sinistracon un grosso tenjin sparato in su!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
sabina



Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 13.09.13
Età : 35
Località : Valperga (TO)

MessaggioTitolo: Re: UN FICO NATO PER CASO   Sab 10 Ott 2015 - 17:14

Poi fra qualche settimana, che sarà spoglio, aprirò un post dedicato, vi mostrerò la struttura e i futuri sviluppi!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Luigi510
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 176
Data d'iscrizione : 26.07.12
Età : 27
Località : Napoli

MessaggioTitolo: Re: UN FICO NATO PER CASO   Dom 11 Ott 2015 - 20:36

non troppo grosso il secco, secondo me deve superare un po l'altezza della pianta e deve avere comunque ottima conicità
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: UN FICO NATO PER CASO   

Tornare in alto Andare in basso
 
UN FICO NATO PER CASO
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» margotta di fico
» margotta fico
» Fico Mame..
» el caso Gilbert man
» Consigli per talea di fico

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
bonsai-up :: Tecnica Bonsai :: Nascita di un Bonsai-
Andare verso: